Gingerbread House – Casetta in Pan di Zenzero: #2 “Bianco Candore”

Gingerbread House

Gingerbread House

Che strano questo periodo…mi sento come una barchetta di carta che veleggia tranquilla su un lago senza onde, fiancheggiando la riva, leggera e beata. Davanti alla barchetta non c’è un orizzonte e neanche boe a scandirne il percorso; lei sa che resterà a galla fintanto che la delicata carta di cui è fatta non sarà tanto zuppa da farla andare a fondo. Eppure la barchetta veleggia tranquilla, senza intoppi, in questo delicato gioco di equilibri…

Ho sfornato una marea di dolci di tutti i tipi in questo periodo, ho scoperto la pasticceria Giapponese ed ho sviluppato una mania per il Frozen Yogurt preparato in casa insieme ad un forte desiderio di possedere libri di qualità dedicati alla pasticceria e alla cucina in generale. Presa dalla foga di sperimentare nuovi dolci, il blog è andato in secondo piano ma oggi ho voluto pubblicare un “dolce” per me speciale, che non volevo andasse perso: la Gingerbred House.

Sono anni che decoro Casette in Pan di Zenzero e per me è diventata ormai una tradizione, un po’ come preparare l’albero di Natale. E’ una magia che ogni anno si ripete: la Casetta in Pan di Zenzero, posata in vista in un luogo centrale della casa già nei primi giorni di Dicembre, diffonde nell’ambiente i suoi profumi speziati e richiama alla vista l’incanto della neve ed il dolce tepore dei giorni di festa. Le Casette in Pan di Zenzero accompagnano soavemente la “traversata” verso il Natale e sono convinta che proteggano la Casa e lo Spirito del Natale, diffondendo buoni auspici nell’aria. Ovviamente è una mia sensazione, che però mi dona tepore e dolci sicurezze e così ogni anno mi ritrovo a scegliere un tema per decorare le Casette in Pan di Zenzero. Quest’anno mi sembrava appropriato realizzare una Casetta tutta bianca, senza dolciumi né altri colori: una Casetta semplice, modesta, tradizionale, senza eccessi né ricchezze, proprio come è questo strano periodo di vita; una Casetta ghiacciata fuori a causa del freddo degli eventi ma calda nel cuore.

…E intanto già penso che il prossimo anno realizzerò delle Gingerbread Houses in stile “Villaggio di Babbo Natale” 😀

 

cornice 1

Clicca qui o sulla foto per vedere la Casetta in Pan di Zenzero dello scorso anno, in stile “Villetta fiorita”:

cornice 1

E questa la collaudatissima ricetta della Ghiaccia Reale con cui ho incollato e decorato le pareti della Casetta in Pan di Zenzero; il dosaggio indicato permette di incollare e decorare “abbondantemente” un’intera Casetta:

Ricetta Mondo Delizioso per la Ghiaccia Reale:
  • 1 albume media grandezza (ca. 30 gr)
  • 150 gr zucchero a velo
  • 20 gocce succo di limone filtrato

Munirsi di una ciotola resistente al calore e di una pentola avente lo stesso Ø superiore della ciotola: quest’ultima dovrà essere inserita all’interno della pentola senza tuttavia toccare il fondo della pentola stessa o cadervi all’interno, in modo da creare un bagnomaria.

PROCEDIMENTO:

Riempire la pentola con ca. 2-3 cm di acqua e portare ad ebollizione; nel frattempo, nella ciotola (lontano dal fuoco), mescolare tutti gli ingredienti con un cucchiaio. Quando l’acqua raggiungerà il bollore, spegnere il fuoco, posare sulla pentola la ciotola con gli ingredienti (bagnomaria con acqua non a contatto) e montare con uno sbattitore elettrico per 4-5 minuti, fino ad ottenere una glassa densa, lucida e che tiene la forma. Riempire immediatamente con la Ghiaccia ottenuta una sac a poche con beccuccio punta #2 (la Ghiaccia così ottenuta secca velocemente e non deve rimanere troppo a contatto con l’aria) ed utilizzarla per incollare la struttura della Casetta in Pan di Zenzero.

Una volta montata e stabilizzata la struttura della Casetta, io sono solita “fluidificare” un po’ la Ghiaccia in modo da renderla più idonea a creare con facilità i decori (inoltre in questo modo la Ghiaccia secca meno velocemente ed è così possibile applicare perline e decorazioni varie): prelevare la Ghiaccia avanzata dalla sac a poche, aggiungere poche gocce di acqua alla volta e montare con lo sbattitore per ottenere la giusta consistenza (in genere è sufficiente aggiungere ca. 2- max 3 cucchiaini di acqua in totale). Riempire nuovamente la sac a poche con la Ghiaccia e procedere con la decorazione della Casetta in Pan di Zenzero. La Ghiaccia avanzata si conserva in frigorifero opportunamente coperta con pellicola trasparente posta a contatto con la Ghiaccia.

 

Gingerbread HouseGingerbread HouseGingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread House Gingerbread HouseGingerbread House

E quest’anno ho preparato anche gli omini in Pan di Zenzero: simpaticissimi e colorati, trasmettono sempre tanta allegria! 😀

Gingerbread ManGingerbread ManGingerbread Man

©Mondo Delizioso

14 pensieri su “Gingerbread House – Casetta in Pan di Zenzero: #2 “Bianco Candore”

  1. Ed io mi son sentita super quando ho fatto la mia l’altro anno… in confronto alla tua la mia è la catapecchia di panpepato 😉
    E’ stupenda… un capolavoro che solo tu sai fare!

  2. La tua tradizione natalizia si è arricchita con il fare e decorare casette di pan di zenzero… la mia aspettando di vedere la casetta delle meraviglie che crei… sono già curiosa per quella dell’anno prossimo! 😉 ❤
    Vorrei farli anch'io quest'anno gli omini di pan di zenzero!

    • Grazie Kiki, sei gentilissima come sempre ❤ La curiosità di vedere il risultato finale è ciò che spinge anche me, ogni anno, a scegliere un nuovo tema per decorare le casette. Gli omini invece sono simpaticissimi e so che un'artista come te si divertirà da matti a decorarli 😉 Ciao. Laura

  3. Che meraviglia, sai che è il mio sogno poterne realizzare una? Chissà che quest’anno non ci provi 🙂 Buon fine setimana ❤

    • Le casette in Pan di Zenzero sono un po’ laboriose ma la soddisfazione poi è tanta..se ci provi per favore fai in modo di farmi avere una foto: sono curiosissima!! Ciao Leonessa! 😉

  4. Che bello l’omino che ho soprannominato Gabriele 😀 (a proposito, non aspetta altro che ricevere in dono la tua splendida casetta profumata :))

I commenti sono chiusi.